17 settembre 2019

L'Isola Ecologica di Sant'Onofrio può tornare a svolgere il suo ruolo

Revoca del sequestro del Centro di raccolta comunale di Sant'Onofrio. Aiuterà a limitare i disservizi della raccolta e gestione dei rifiuti da avviare a trattamento.


La Sezione riesame del Tribunale di Vibo Valentia nella giornata di ieri, in cui si è svolta l’udienza, ha emesso l’ordinanza di annullamento del provvedimento di sequestro del Centro di raccolta comunale dei rifiuti urbani differenziati. I magistrati hanno accolto l’istanza predisposta dall'avvocato incaricato dal Comune, dott.ssa Tiziana Barillaro, la quale ha rappresentato una serie di rilievi in merito al provvedimento adottato dai Carabinieri Forestali in data 20 agosto 2019.
Infatti, i Giudici hanno condiviso l’eccezione proposta dall'avvocato Barillaro per "difetto di motivazione", che ha portato all'annullamento del decreto di sequestro dell’area adibita a Centro di raccolta comunale.

Il Sindaco, a nome dell’Amministrazione, esprime soddisfazione per l’accoglimento dell’istanza presentata che riporta finalmente l’isola ecologica comunale nella disponibilità dell’Ente e consentirà di regolarizzare le criticità tecniche e operative, nonché di ridare supporto nella gestione della raccolta dei rifiuti.
Il provvedimento di sequestro era arrivato a seguito di una denuncia, probabilmente conseguente a disagi derivanti dall'uso straordinario del Centro di raccolta nel periodo estivo. Uso straordinario imposto dall'emergenza che si è venuta a creare in tutta la regione Calabria per l’esaurimento dei volumi necessari allo smaltimento, cioè per mancanza di discariche in cui allocare la frazione non recuperabile dei rifiuti avviati a trattamento, nonché per la priorità a conferire agli impianti di trattamento ai comuni costieri che la Regione ha assegnato per i mesi estivi.
Di conseguenza, il Comune ha dovuto provvedere con una ordinanza del Sindaco, a utilizzare il centro di raccolta per la gestione sia delle frazioni differenziate che del residuo secco. Quest’ultimo, se la raccolta differenziata viene fatta bene, non dovrebbe contenere materiale organico, l’unica frazione che comporta la creazione di cattivi odori.

Il dissequestro dell’area è un primo passo per chiarire l’intera vicenda già nella fase di prosecuzione delle indagini. Il Sindaco, assistito dall'avvocato Barillaro, è fiducioso nel riuscire a dare prova del corretto operato del Comune di Sant'Onofrio al fine di evitare possibili ripercussioni igienico-sanitarie ed ambientali, nonché di garantire il decoro urbano in un periodo di grave emergenza e di difficoltà a livello regionale nella gestione dei rifiuti.

Il Sindaco
Ing. Onofrio Maragò

11 settembre 2019

Sant’Onofrio: Pubblicato Il Nuovo Bando Per I Volontari Del Servizio Civile 2020

Il nostro Comune vede finanziato un progetto per un totale di 2 postiLa scadenza per le domande da parte dei giovani sono le ore 14.00 del 10 ottobre.
Il servizio civile costituisce un importante occasione di crescita umana e sociale dal punto di vista personale e in relazione con gli altri attori coinvolti nel progetto. Esso rappresenta un modo di migliorare e aiutare se stessi attraverso l’aiuto e il miglioramento dell’altro. E’ una esperienza di volontariato che opera nel rispetto dei principi della solidarietà, della partecipazione, dell’inclusione e dell’utilità sociale. I volontari e le volontarie vengono inseriti in progetti formativi, della durata di 12 mesi, all'interno di enti e associazioni che operano in uno dei seguenti ambiti: ambiente, assistenza, educazione e promozione culturale, patrimonio artistico e culturale, protezione civile.


DURATA - La durata del servizio è di 12 mesi, per complessive 1400 ore

TRATTAMENTO ECONOMICO - Ai volontari in servizio civile spetta un trattamento economico di Euro 439,50 mensili, che sarà erogato direttamente dall’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile.


 – La domanda di partecipazione deve essere PRESENTATA ESCLUSIVAMENTE ONLINE attraverso la piattaforma DOL all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it 
 È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede.

-Possono presentare domanda i giovani dai 18 ai 29 anni non compiuti (28 anni e 364 giorni), non appartenenti ai corpi militari e alle forze di polizia.

- Per accedere alla compilazione e presentazione della domanda sulla piattaforma DOL occorre essere registrarsi sistema SPID “Sistema Pubblico di Identità Digitale” sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid.

- Il termine per la presentazione delle domande, esclusivamente in modalità ONLINE sulla piattaforma DOL, è fissato per le ore 14.00 del 10 ottobre 2019. Oltre tale termine le domande non saranno accettate dal sistema.

- Al termine della procedura di presentazione della domanda, occorre conservare la ricevuta di attestazione rilasciata via e.mail dal Sistema di Protocollo del Dipartimento. - Le domande trasmesse con modalità diverse da quella ONLINE non saranno prese in considerazione.
Per l’attribuzione dei punteggi si applicheranno i criteri ed i valori fissati dal sistema di reclutamento e selezione dell’Ente proponente approvato dagli organi competenti. bando

Copyrights @ Amministrazione Sant'Onofrio - Realizzazione EclypseGroup - Servizi Informatici per la Politica