Il Sindaco Maragò al Comitato NO DISCARICA: disponibilità al confronto democratico sulla questione posta, al fine di rimuovere le incomprensioni

Il Sindaco Maragò apre ad un confronto democratico, al fine di rimuovere le incomprensioni. Trasmettendo la seguente lettera:

Egregi Referenti del Comitato "NO Discarica",
per prima cosa colgo con grande favore la disponibilità al confronto democratico sulla questione posta al fine di rimuovere le incomprensioni che in questi mesi si sono generate e per ristabilire una dialettica ispirata alla sostanza delle argomentazioni poste in essere reciprocamente e per chiarire gli aspetti più specificamente formali in più occasioni ritenuti preminenti rispetto agli aspetti sostanziali.

Come certo siete informati, la scelta localizzativa dell’ecodistretto previsto dal Piano regionale per la gestione dei rifiuti compete all’Assemblea della Comunità d’ambito dell’ATO n. 4 di Vibo Valentia che è stata convocata per oggi, 21/07/2017, con all’ordine del giorno l’individuazione del sito provinciale in cui allocare la piattaforma per il trattamento dei rifiuti urbani con annessa discarica di servizio. La nostra provincia è l’ultima ad individuare il sito in cui allocare gli impianti per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti.

In questi mesi, il sottoscritto e tutta l’Amministrazione hanno riflettuto ed hanno studiato le possibili ripercussioni della localizzazione in territorio comunale dell’ecodistretto provinciale, registrando le positività sulla proposta avanzata e tenendo conto delle possibili criticità che potrebbero emergere. Saremo ben lieti di aprire un sereno confronto, alla presenza di esperti del settore e con la presentazione di casi concreti già realizzati e operativi, per scambiare le reciproche riflessioni con l’opportunità per ognuno di ampliare la base di conoscenze e limitare eventuali fattori critici. Non solo, nel caso in cui l’ATO deliberasse per la localizzazione dell’ecodistretto nel territorio di Sant’Onofrio, l’Amministrazione si rende disponibile ad organizzare una visita guidata in realtà similari e già operanti.

Ritengo infatti, che ogni cittadino debba essere correttamente informato sulle scelte operate e liberare il campo da sterili contrapposizioni di tipo ideologico o di parte. E per questo sono convinto che il poter costatare direttamente sul posto come si compone e quali sono le caratteristiche e le ripercussioni di un ecodistretto funzionante, sia più utile e chiarificatore di tutte le informazioni che possono essere fornite con i normali mezzi di comunicazione. Penso che solo chi rimarrà ancorato ad una contrapposizione aprioristica e precostituita rifiuterà una tale proposta, e che, pertanto, molti firmatari della petizione del Comitato cambieranno idea nel momento in cui saranno presentati i vantaggi, come anche i possibili rischi legati al progetto, attraverso una valutazione oggettiva dei diversi aspetti che hanno prodotto i dubbi iniziali. Nei prossimi giorni sarò disponibile ad organizzare momenti di confronto con il Comitato e con tutti coloro che sentono il bisogno di avere delucidazioni e dati.

Il Sindaco Ing. Onofrio Maragò

Copyrights @ Amministrazione Sant'Onofrio - Realizzazione EclypseGroup - Servizi Informatici per la Politica