Tutto pronto per la Seconda edizione🏇 del Raduno Equestre.

Sant'Onofrio - una squadra di volontari, grazie al proprio contributo, hanno ripulito l'area dell'Asilo Nido, sito in zona Melissandra. L'area, sarà il teatro della seconda edizione del Raduno Equestre ðŸŽche si svolgerà Domenica 23 Luglio. Sarà una giornata speciale, dove si prevede la partecipazione di 50 cavalieri😨. Nel corso dell'evento i cavalieri saranno impegnati in una lunga passeggiata tra i luoghi simbolo di Sant'Onofrio. Sono previsti intrattenimenti per bambini ðŸŽ¡e calvacate ðŸŽ per dilettanti. Nella pausa pranzo, saranno preparati, piatti tipici🍲 santonofresi accompagnati da un buon vino🍷 locale. Pertanto, non mancate! un evento di puro divertimento da passare tutti insieme con tanta brava gente😉.

Emergenza siccità a Sant’Onofrio

La carenza di pioggia che perdura ormai da vari mesi sul nostro territorio sta mettendo a dura prova le riserve idriche.
E’ proprio il caso di dirlo, le giacenze idriche sono ormai ai minimi storici, con conseguenze drammatiche per l’agricoltura, l’allevamento e anche semplicemente per l’uso domestico.
Ormai sono mesi che la mancanza di precipitazioni copiose, e la razionalizzazione idrica, predisposta in alcune aree del nostro Comune, mette a dura prova i cittadini nel consentire di svolgere le operazioni quotidiane più comuni.

Se dovessero perdurare le attuali condizioni climatiche attuali, prevedibili vista la bella stagione in corso, e considerando l’aumento della popolazione prevista per il mese d’agosto, dove il consumo idrico aumenta di un 25%, si potrebbe essere costretti alla predisposizione di un piano di razionalizzazione idrico sul tutto il territorio Comunale, comprendendo anche il centro abitato.

Dopo una primavera, considerata dagli esperti, come la seconda più calda dall’ottocento, quasi due gradi in più di media, e la terza più asciutta con un deficit di quasi il 50% la situazione è sempre più preoccupante.

Situazione allarmante anche perché, maggio e parte di giugno sono stati mesi bollenti con massime superiori di 2,2 gradi la media di riferimento con un valore di 25,4 gradi mentre le precipitazioni sono risultate in calo del 52% provocando una crisi idrica di portata storica a livello nazionale.

L’appello lanciato dall’Amministrazione comunale è quello di utilizzare l'acqua solo per scopi domestici e soprattutto di evitare gli sprechi. L'invito è rivolto soprattutto ai conduttori di orti e giardini nei confronti dei quali saranno intensificate le verifiche sia in caso di uso improprio che di prelievo irregolare dalla rete idrica.

Considerando che gli attuali andamenti climatici sono destinati a continuare, portando ad un sensibile aumento della temperatura, oggi come non mai, l’acqua costituisce una risorsa preziosa da non sprecare.

Redazione Trespighe


Sant'Onofrio, i bimbi dell'Infanzia si distinguono nel progetto 'Una regione in movimento'

Vibo Valentia 10 Giugno 2017.

Presso il Palazzetto dello Sport di Vibo Valentia, i bambini dell’ultimo anno della scuola dell’Infanzia di Sant’Onofrio, hanno partecipato alla manifestazione sul Progetto 

“Una Regione in Movimento – Corri, Salta e Impara”

che fissa come obbiettivi, le attività ludico motorie. 
Nella competizione, che vede coinvolte le Scuole del comprensorio del vibonese, tutti i piccoli partecipanti hanno ricevuto una medaglia di partecipazione, in particolare i bambini della scuola santonofrese, distinguendosi per la grande dedizione e notevoli abilità, sono stati selezionati per concorrere alla fase successiva, cioè alla partecipazione alla fase finale Interregionale.

Grande merito, va a tutte le maestre della scuola materna e in particolare alla Maestra Pina Loschiavo, che con professionalità e pazienza, ha preparato i bambini a sostenere un compito impegnativo. 
Grazie alla dedizione profusa, da parte dell’insegnante i bambini, hanno apprezzato che il benessere può essere promosso fin dalla scuola dell’infanzia, indirizzando ogni piccolo alunno/a a fronteggiare ogni situazione in maniera produttiva e a sviluppare la capacità creativa.

La stretta interazione tra linguaggio, concetti e sistema motorio è alla base di una visione dell’organizzazione della conoscenza, legata cioè al corpo e alle esperienze senso-motorie: le espressioni del linguaggio naturale sono comprese anche grazie alla riattivazione di aree cerebrali dedicate principalmente alla percezione, ai movimenti e alle emozioni.

L’obbiettivo finale, è quello di dare la giusta importanza alle attività ricreative fin dalla scuola dell'infanzia, attraverso il gioco e il movimento, i bambini entrano in contatto con le proprie emozioni e con quelle degli altri, ad imparare e mantenerle maggiormente sotto controllo facilitando così l’apprendimento e sperimentando, giorno dopo giorno, lo star bene a scuola.

Copyrights @ Amministrazione Sant'Onofrio - Realizzazione EclypseGroup - Servizi Informatici per la Politica