Sant'Onofrio: mostra Settembre Arte -

Inaugurazione della mostra "Settembre Arte" da parte dell'artista Franco Petrolo, che in occasione della festa della Santa Croce illustra le preziose opere ai Sindaci di Vazzano e Sant'Onofrio... La mostra rimarrá aperta per tutto il mese di settembre. Tutta la cittadinanza è invitata a visitare il padiglione sito presso Piazza Umberto I. M.Mattioli

Sant'Onofrio: lavori di pavimentazione nel cimitero comunale.

In occasione della commemorazione dei defunti del 2 novembre prossimo, un gruppo di volontari coadiuvati dall'Amministrazione comunale si sono resi partecipi alla pavimentazione di alcuni viali del cimitero, rendendo la stessa area percorribile anche in occasione di pioggia. Infatti, alcune aree dopo anche brevi precipitazioni, divenivano insidiose. Il Sindaco Maragó, ringrazia tutti i volontari per la preziosa partecipazione...Gli stessi lavori proseguiranno nei prossimi giorni ...M.Mattioli 

Molti i danni subiti da Sant'Onofrio dopo i recenti nubifragi

Dagli inizi di settembre, tutto il territorio è stato investito da forti piogge, con un'intensità decisamente fuori dall'ordinario soprattutto fra l'otto e il nove del mese.

La comunità di Sant'Onofrio, proprio in occasione di queste eccezionali precipitazioni atmosferiche ha subito molti danni, concretizzati non solo in brevi interruzioni delle sedi stradali carrabili e pedonali, a causa di frane di vario tipo (prontamente arginati), ma anche particolarmente rilevanti per la sicurezza della popolazione e la conservazione del suolo. La devastazione subita dalla viabilità, fossi, rete idrica e fognante saltate in vari punti del centro urbano, hanno gravemente compromesso le già precarie condizioni.

L'Amministrazione Comunale si è fatta carico in prima persona di arginare le gravi emergenze occorse. Con i pochi mezzi comunali disponibili e le esigue economie di bilancio, è stato soprattutto l'impegno di consiglieri e assessori assistiti da operai del Comune e da alcuni volontari, con il sindaco Maragò in prima linea, che ha permesso di evitare spiacevoli conseguenze.

Tuttavia non si può più evitare si evidenziare che lo stato di dissesto che caratterizza la condizione attuale di molte infrastrutture è tale da creare un pericolo certo e grave per l’incolumità dei numerosissimi utenti, in particolare la Strada Provinciale Sant'Onofrio-Vibo Valentia (SP4) , fondamentale e insostituibile servizio di viabilità locale, è ormai divenuta un pericolo costante, con un rischio idrogeologico di grado talmente elevato da sconsigliarne l'uso in occasioni di piogge anche lievi.
A questo si aggiunga che il guardrail non svolge più la funzione di sicurezza stradale, ma addirittura è fonte di situazioni di pericolo soprattutto durante la guida notturna ed in condizioni di nebbia.

Non meno gravi sono le condizioni in cui versa il Depuratore Comunale, il quale sta seriamente rischiando il crollo con conseguenze gravi, anche di tipo ecologico, non solo per la popolazione di questo Comune ma per l’intero territorio Provinciale.

Esteso è l'elenco di tutte le vie che hanno subito il definitivo tracollo strutturale.
La violenza dell’acqua che trasportava detriti ha sollevato il manto bituminoso e creato profonde buche nel centro abitato e nella periferia e le esondazioni dei torrenti Lavatoio e Scotrapiti hanno ulteriormente danneggiando i terreni limitrofi.

Per questi motivi l'amministrazione comunale si è prontamente mossa, depositando presso i competenti enti una relazione illustrativa circa la drammatica situazione allo stato e proponendo delle soluzioni che hanno la caratteristica dell'urgenza.

Non è possibile posporre ulteriormente l'inizio dei lavori.

Per questi motivi invitiamo i vari enti coinvolti a voler provvedere alla messa in sicurezza delle infrastrutture di propria competenza.

Altresì chiediamo la collaborazione delle istituzioni al fine di poter concludere con successo tutti gli adempimenti necessari a cominciare i lavori necessari al ripristino delle infrastrutture comunali, con lo slancio di chi ha in mente la priorità di porre il territorio in condizioni di stabilità idreogeologica e quindi dare nuovamente alla popolazione la tranquillità e la serenità che meritano.

Auguri inizio anno scolastico

Al Dirigente, Agli insegnanti, Al personale e agli alunni tutti
Dell’Istituto Comprensivo Statale di Sant’Onofrio

L'inizio di un nuovo anno scolastico è un momento emozionante, importante e intenso, perché trasmette fiducia nel futuro di cui tutti dobbiamo sentirci protagonisti. La scuola deve istruire e formare cittadini consapevoli e critici, liberi di pensare, capaci di affrontare le sfide della vita, di dare un senso alle conoscenze, trasformandole in competenze

Il primo augurio va ai piccoli che entrano a scuola per la prima volta, con la speranza che i loro occhi sul mondo siano sempre fiduciosi, sorridenti e pieni di curiosità come in questo giorno.

A tutti gli studenti vogliamo rivolgere il nostro augurio che questo anno scolastico possa essere un prezioso contributo per costruire l'irripetibile e unico edificio che è la vostra vita. Non sprecate le occasioni che vi vengono offerte, "usate" bene e fino in fondo la scuola, servitevene per la vostra persona, per comprendere meglio la realtà che vi circonda e per costruire relazioni con gli altri. Abbiate sempre un atteggiamento positivo e costruttivo nei confronti di tutto e di tutti, avendo fiducia in voi stessi e nelle istituzioni.

Agli insegnanti, che accompagneranno i nostri ragazzi auguriamo che le vostre competenze e fatiche possano essere ben ripagate. Da genitori, prima che da amministratori, apprezziamo e riconosciamo l'importanza della vostra preziosa e delicata professione.

Ai genitori e alle famiglie chiediamo di collaborare con la scuola per fare in modo che i nostri figli si sentano coinvolti nel processo della loro crescita e maturazione.

Come Comune di Sant’Onofrio abbiamo investito, anche per questo nuovo anno, nell'edilizia scolastica per restituire finalmente, agli studenti e alla comunitàabbiamo effettuato interventi nelle scuole scuola materna fornendo sedie per tutte le sezioni sprovviste, abbiamo ritinteggiato le aule della scuola elementare e fornito nuovi banchi, sedie e cattedre alle nuove classi che si andranno a formare nella scuola secondaria, adeguandola anche con giusta rampa per diversamente disabili.

Daremo il nostro impegno per attuare politiche volte a facilitare l'integrazione degli alunni in condizioni di svantaggio e nel favorire la qualificazione del sistema scolastico.

Infine, ma non per importanza, un saluto anche a tutto il personale ausiliario e non docente cuirivolgiamo il ringraziamento per la loro attività di supporto e di collaborazione, indispensabile affinché ogni istituto scolastico possa funzionare, offrendo le condizioni di un ambiente favorevole allo studio.

Cordialmente      

L’assessore Rosa Ferraro
Il Sindaco Onofrio Maragò

Contributo a fondo perduto fino al 50% per l’acquisto o il noleggio di trattori e macchine agricole

Soggetti beneficiari
Le aziende agricole che possono accedere agli incentivi sono le imprese individuali, le società agricole e le società cooperative operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Tipologia di iniziative ammissibili
Saranno finanziati gli investimenti per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole o forestali caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore e il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende, nel rispetto del regolamento 702/2014 della Commissione europea. 
I progetti finanziati dal bando Isi-Agricoltura 2016, in particolare, possono prevedere l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di due beni al massimo, da associare secondo il seguente schema:
  • un trattore agricolo o forestale più una macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio;
  • una macchina agricola o forestale dotata di motore proprio più una macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio;
  • due macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio.

Entità e forma dell'agevolazione
Il contributo in conto capitale coprirà il 50% delle spese ammissibili sostenute e documentate dalle imprese agricole dei giovani agricoltori, mentre le altre aziende agricole non composte da giovani agricoltori potranno richiedere un contributo massimo del 40%  delle spese ammissibili. I progetti da finanziare devono essere tali da comportare un contributo compreso tra un minimo di 1.000 euro e un massimo di 60.000 euro.
Procedura di selezione
La procedura di assegnazione degli incentivi è del tipo valutativa “a sportello” e terrà conto dell’ordine cronologico di presentazione delle domande. La valutazione avverrà sulla base di una serie di parametri che determineranno il raggiungimento o meno della soglia minima di ammissibilità, pari a 100 punti.

Iter di presentazione delle domande
Sarà possibile inviare le domande di agevolazione dal 10 novembre 2016 al 20 gennaio 2017. Pertanto, le aziende agricole interessate a richiedere l’agevolazione, possono inviare preliminarmente all’indirizzo e-mail info@bftl.net le seguenti informazioni:
  1. Denominazione dell’impresa, specificando se si tratta di imprese individuali, di società agricole o di società cooperative;
  2. Età del titolare dell’impresa individuale o dei soci in caso di società;
  3. Recapiti telefonici;
  4. Regione, provincia e Comune in cui è ubicata l’azienda agricola;
  5. Tipologia di beni da acquistare o da noleggiare e l’importo massimo dell’investimento previsto;

Le aziende agricole che avranno inviato le suddette informazioni preliminari saranno ricontattate da un nostro Consulente al fine di fornire tutte le informazioni necessarie e per valutare la fattibilità.
Successivamente seguirà l’assistenza nella predisposizione, nello sviluppo del business plan e nell’invio della domanda di agevolazione non appena verrà aperto lo sportello di valutazione da parte dell’INAIL

Sant’Onofrio: pronti per il primo giorno di scuola

Sabato 10 Settembre, un gruppo di volontari di S.Onofrio, uniti ad alcuni Consiglieri dell’attuale Amministrazione comunale sono entrati in azione ripulendo da sterpaglie ed erbacce, presenti nelle vicinanze degli edifici scolastici.
Un'operazione di bonifica ispirata dalla necessità di rendere fruibili e sicuri le strutture scolastiche, dove gli alunni nella giornata di mercoledì 14 Settembre rientreranno tra i banchi di scuola.

Sempre con l’ausilio dei volontari si è proceduto ad imbiancare le aule della scuola utilizzando pittura di origine naturale e garantendo soprattutto il rispetto nell'uso dei colori previsti dalla normativa vigente.
Il tutto rivolto a garantire accogliente uno dei luoghi più significativi per una comunità e di valorizzare il pregevole patrimonio scolastico.

Il Sindaco Maragò ringrazia tutti i volontari che hanno collaborato nella pregevole opera, ridando lustro a tutti gli edifici della scuola elementare.

Un contributo importante  che serve a tutta la comunità per l’avvio del nuovo anno scolastico. 
M.Mattioli

Copyrights @ Amministrazione Sant'Onofrio - Realizzazione EclypseGroup - Servizi Informatici per la Politica