Più sicurezza con il bando Isi-agricoltura 2016

Un contributo fino a 60mila euro per finanziare gli investimenti per l'acquisto o il noleggio con patto di acquisto di macchine o trattori agricoli e forestali innovativi per l'abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore e il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende. E' quanto prevede il bandoIsi-agricoltura 2016, che mette a disposizione delle micro e piccole aziende del settore agricolo 45 milioni di euro a fondo perduto – 20 milioni di euro erogati dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali e altri 25 milioni dall'Inail – per migliorare le condizioni di sicurezza, in un comparto dove più del 50% degli incidenti mortali avvengono con macchine e trattori.

Gli stanziamenti, distribuiti in budget regionali e provinciali, sono ripartiti in due assi: 40 milioni di euro per la generalità delle imprese agricole (imprese individuali, società agricole, società cooperative) e 5 milioni per i giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria. Ogni azienda può presentare una sola domanda per l'acquisto o il noleggio con patto di acquisto di due beni al massimo.

Tra il 10 novembre 2016 e il 20 gennaio 2017 le imprese dovranno inserire sul sito web dell'Inail i propri dati aziendali e le informazioni relative al progetto per cui richiedono il finanziamento (per un massimo appunto di 60mila euro). Le aziende che avranno i requisiti potranno inviare la propria domanda attraverso lo sportello informatico, le cui date e gli orari d'apertura e chiusura saranno pubblicati sul portale dell'Istituto a partire dal 30 marzo 2017. La pubblicazione degli elenchi in ordine cronologico evidenzierà le imprese in posizione utile per accedere ai contributi, i quali potranno coprire il 50% delle spese ammissibili sostenute e documentate dalle imprese agricole dei giovani agricoltori e il 40% dei costi sostenuti da tutte le altre aziende. 

"Il bando Isi-Agricoltura – ha dichiarato Massimo De Felice, presidente dell'Inail – incentiva interventi in un settore statisticamente caratterizzato da elevato rischio di infortunio e contribuisce a migliorare lo stato dei mezzi di lavoro che non garantiscono sicurezze ed efficienza".

L'operazione è stata realizzata in collaborazione col ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. "Sostenibilità, innovazione e sicurezza sono i tre principi cardine di questo intervento – ha aggiunto il ministro Maurizio Martina – Contribuiamo ad ammodernare il parco macchine in attività nei nostri campi, mirando soprattutto a prevenire i rischi sul lavoro".

Copyrights @ Amministrazione Sant'Onofrio - Realizzazione EclypseGroup - Servizi Informatici per la Politica