Aperte le iscrizioni per aderire al gruppo LEONI ROSSI (Protezione Civile)

Entro Martedì 31 Gennaio 2017 si può fare domanda per aderire al Gruppo Leoni Rossi volontari di Protezione Civile di Sant’Onofrio.

La modulistica e il regolamento sono disponibili nella homepage del sito istituzionale dell’Amministrazione Comunale di Sant’Onofrio o nella pagina face book Amministrazione Sant’Onofrio. La domanda va inoltrata al Presidente dell’Associazione Prociv “Leoni Rossi”, o consegnata direttamente all'ufficio protocollo Comunale di Sant'Onofrio.

Al gruppo di esperti-volontari, con compiti finalizzati alla tutela dell'integrità della vita, dei beni, degli insediamenti e dell'ambiente dai danni o dal pericolo di danni da calamità naturali, da catastrofi o da altri eventi calamitosi, possono aderire cittadini che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, siano in possesso dei requisiti fisici e psicofisici e abbiano dimora preferibilmente nel comune stesso, e che saranno impegnati in attività di previsione, soccorso e superamento dell'emergenza nelle aree colpite da eventi calamitosi e nella formazione della materia ad altri volontari, a bambini e ad adulti

Il Gruppo, impegnato nella tutela dell'ambiente e nella diffusione della cultura della Protezione Civile, avrà anche lo scopo di collaborare con l'Amministrazione Comunale in occasione di manifestazioni, cerimonie, celebrazioni, eventi ritenute dal servizio comunale di Protezione Civile "di impatto locale". (M.Mattioli) Scarica il modello iscrizione

Organizzazione Mercatino di Natale e Tombolata della Befana

A tutta la comunità

In occasione del Santo Natale questa Amministrazione, come anticipato in precedente comunicazione, intende organizzare:
Mercatini di Natale e
Tombolata con i Bambini
Mercatini di Natale
Questi si svolgeranno in piazza Umberto I, nei giorni 17 e 18 dicembre 2016
Ogni spazio sarà dotato di gazebo, illuminazione e presa elettrica.
Chi volesse occupare uno di questi spazi, può inviare comunicazione attraverso i canali elencati in calce.
Si richiede la massima tempestività nell'adesione a questa iniziativa, infatti per motivi organizzativi potranno essere accettate solo le prime richieste

Tombolata con i bambini
Questa si svolgerà presso l'oratorio nel pomeriggio di giorno 4 gennaio 2017
Durante lo svolgimento della tombolata, sono previsti interventi ed esibizioni di vario tipo.
Chi volesse allietare l'evento con un proprio intervento, potrà inviare comunicazione attraverso i canali elencati in calce.
Anche in questo caso, al fine di organizzare al meglio l'intero evento, si richiede la massima tempestività nell'adesione.

Nota Importante: le date indicate potrebbero subire dei cambiamenti per meglio coordinare le attività.

Ulteriori Comunicazioni

Calendario Eventi
Si rinnova la disponibilità ad inserire nel calendario eventi, tutte le iniziative che questa comunità vorrà proporre in occasione del Santo Natale.
Tale comunicazione è particolarmente utile per evitare accavallamenti di date o orari.

Sito WEB delle Associazioni
È disponibile da giugno un sito web riservato a tutte le associazioni che svolgono attività nel territorio santonofrese.
Il sito è www.santonofrioviva.it
Tutte le associazioni che volessero avere uno spazio dedicato e pubblicare autonomamente le proprie iniziative su questo portale possono farne richiesta indicando il referente che si occuperà della pubblicazione e un suo recapito per contatto.


Sicuri di una reciproca fattiva collaborazione, inviamo cordiali saluti.

Il Vice Sindaco
Maria Elisabetta Marcello

Organizzazione eventi in occasione del Santo Natale 2016

A tutte le Associazioni

In occasione del Santo Natale questa Amministrazione intende attivarsi per dare la più amplia visibilità a tutte le manifestazioni che si intendono organizzare all’interno del Comune di Sant’Onofrio.
L’obiettivo è quello di creare un programma organico che comprenda sia le attività organizzate dall’Amministrazione Comunale che quelle delle varie Associazioni.

La pubblicità di tale programma sarà diffusa attraverso:
  • un manifesto indicante il calendario degli eventi
  • un sito web che possa dare maggiori dettagli sui singoli eventi oltre che apportare variazioni o aggiunte al programma stesso.
Pertanto Vi invitiamo a volerci comunicare attraverso i canali elencati in calce le iniziative che intendete organizzare nel periodo del Santo Natale.

Per motivi organizzativi, per poter essere presenti sul manifesto, tale informazione dovrà pervenire entro il 4 dicembre. Eventi e/o modifiche pervenute oltre questa data verranno comunicati esclusivamente sul sito web di cui sopra.
Sia sul manifesto che sul sito web verrà indicate l’associazione organizzatrice di ogni singolo evento.

Le associazioni, previa comunicazione di cui sopra, potranno inoltre richiedere il patrocinio e/o la collaborazione del Comune di Sant’Onofrio, presentando formale richiesta presso l’ufficio di protocollo dell’ente entro giorno 6 dicembre 2016.

Al fine di un fattivo coordinamento, viene riportato di seguito il calendario delle iniziative già programmate dall’Amministrazione:
  • 6 dic. 2016 dalle 16:00 alle 17.30 - San Nicola incontra i bambini per fare foto e regalare caramelle.
  • 7 dic. 2016 dalle 10:00 - I bambini della scuola materna allestiscono l’albero di natale in piazza, con gli addobbi ricavati da materiali di recupero
  • 8 dic. 2016 dalle 17.00 - Accensione delle luci dell’albero con la musica dei novenari
  • 17 dic. 2016 - Castagnata e Karaoke
  • dal 17 dic. al 18 dic. 2016 - Mercatini di Natale
  • 19 o 20 dic. 2016 - Recita della scuola e raccolta fondi della scuola (Umberto Veronesi)
  • 4 gen. 2017 - Tombolata aspettando la befana Presso il centro di aggregazione

Sicuri di una reciproca fattiva collaborazione, inviamo cordiali saluti.

Il Vice Sindaco
Maria Elisabetta Marcello

Sant’Onofrio celebrano la giornata nazionale dell’albero

dottori agronomi della provincia di Vibo Valentia e comune di Sant’Onofrio celebrano

la giornata nazionale dell’albero

Lunedì 21 Novembre si è svolto in occasione della festa Nazionale dell’Albero edizione 2016, una delle più antiche cerimonie nate in ambito forestale,  ratificata ai sensi dell'art. 1 della legge 10/2013.
L’iniziativa si è celebrata presso l’Istituto Comprensivo di Sant’Onofrio.
L’idea nasce dalla collaborazione  tra l’Ordine professionale dei Dottori Agronomi e il comune di Sant’Onofrio. All’evento, hanno partecipato, la Dott.ssa Giovanna Cugliari, in rappresentanza dell’Ordine professionale, il Consigliere Marcello Mattioli e il Sindaco del Ing. Onofrio Maragò, in rappresentanza del comune di Sant’Onofrio.
Alla giornata sono stati presenti le seguenti autorità: il Dirigente Scolastico ing. Raffaele Vitale, il corpo docenti e gli studenti della scuola primaria e secondaria, il Corpo Forestale dello Stato ed il Parroco Don Franco Fragalà.
Il tema dell’evento, di forte carattere etico, sarà dedicato al consumo eccessivo del suolo per la crescente cementificazione.
Il cambiamento climatico di questi anni, prodotto anche dal forte consumo del suolo ha fatto sì, che molti Paesi mondiali rettificassero le strategie di sviluppo, cercando di limitare al massimo l’utilizzo del suolo e quindi dare opportunità ad una strategia per la salvaguardia dell’ambiente.
Per crescere, le colture necessitano della giusta quantità e qualità di terreno, acqua, luce solare e calore. L'innalzamento delle temperature atmosferiche ha già influito sulla durata della stagione vegetativa in ampie aree dell'Europa. Ad esempio, i cereali maturano e vengono raccolti con diversi giorni di anticipo rispetto al passato. Questi cambiamenti continueranno a verificarsi in molte regioni.
Pertanto, l’Amministrazione Comunale patrocinata dal Sindaco Maragò, che ha voluto fortemente che tale avvenimento si svolgesse nel comune di Sant’Onofrio, per dare un segnale forte alle giovani leve santonofresi.

 La giornata ha previsto l’incontro con i ragazzi della scuola primaria e secondaria  dalle ore 8.30 – alle 12.30  con l’ausilio dell’ agronomo che ha spiegato l’importanza della presenza dell’albero. Per tale occasione sono stati messi a dimora alberi, forniti dal Corpo Forestale dello Stato, per commemorare l’even

GIORNATA NAZIONALE DEGLI ALBERI 2016: PIANTIAMO UN ALBERO PER SALVARE IL PIANETA

DOTTORI AGRONOMI DELLA PROVINCIA DI VIBO VALENTIA E COMUNE DI SANT’ONOFRIO CELEBRANO LA GIORNATA NAZIONALE DELL’ALBERO

Lunedì 21 Novembre p.v. si terrà in occasione della festa Nazionale dell’Albero edizione 2016, una delle più antiche cerimonie nate in ambito forestale,  ratificata ai sensi dell'art. 1 della legge 10/2013.
L’iniziativa si svolgerà presso l’Istituto Comprensivo di Sant’Onofrio. L’idea nasce dalla collaborazione  tra l’Ordine professionale dei Dottori Agronomi e il comune di Sant’Onofrio. All’evento, parteciperanno, la Dott.ssa Giovanna Cugliari, in rappresentanza dell’Ordine professionale, il Consigliere Marcello Mattioli e il Sindaco del Ing. Onofrio Maragò, in rappresentanza del comune di Sant’Onofrio, Alla giornata saranno presenti anche i giovani impegnati nel servizio civile, il Dirigente Scolastico ing. Raffaele Vitale, il corpo docenti e gli studenti della scuola primaria e secondaria, il Comando dei Carabinieri, il Corpo Forestale dello Stato ed il Parroco Don Franco Fragalà.
Il tema della giornata, di forte carattere etico, sarà dedicato al consumo eccessivo del suolo per la crescente cementificazione. 
 La giornata prevede l’incontro con i ragazzi della scuola primaria dalle ore 8.30 – alle 10.30 con l’aiuto dell’ agronomo che spiegherà l’importanza della presenza dell’albero; dalle 10:30 alle 12.30 si continua presso la scuola secondaria. Per tale occasione verranno messi a dimora alberi, forniti dal Corpo Forestale dello Stato, per commemorare l’evento

Sant'Onofrio - Progetto Noi e gli Anziani

#Sant'#Onofrio - Progetto: #Noi e gli #Anziani
Da pochi giorni si è attivato il nuovo ciclo 2016/2017 del Sevizio Civile con finalità rivolta all'aiuto agli anziani. La presente Amministrazione comunica per chi volesse usufruire del servizio, di recarsi presso gli uffici comunali, dove compilando una richiesta potrà avvalersi dell'aiuto dei volontari di Servizio Civile. L’obiettivo generale del progetto è quello di migliorare la condizione dell’anziano nella società apportando un benessere al carico assistenziale familiare favorendo i processi di socializzazione, integrazione e interazione. Il progetto intende offrire servizi sulla gestione delle pratiche quotidiane supportando la popolazione anziana in attività di animazione sociale. Attraverso il monitoraggio della condizione del target group si interviene in risposta ai bisogni emergenti in termini qualitativi e quantitativi.
Principali attività svolti dai volontari del Sevizio Civile:
* compiono attività di compagnia;
* leggono quotidiani;
* ascoltano i racconti dell’anziano;
Per maggiori informazioni, il cittadino può recarsi al comune dove personale addetto darà info generali sull'operatività del servizio.
M.Mattioli

Sant'Onofrio: Trattamento Oli Esausti:

"vogliamo bene al Mare e alla Terra"
In occasione della campagna d'informazione sulla raccolta differenziata, comunichiamo a tutta la cittadinanza che in tre punti del nostro comune, (via Tre Croci, via R. Teti e via Badea) ci sono dei contenitori dedicati alla raccolta di olio alimentare usato.
Gli oli vegetali, quali ad esempio l’olio di oliva o di semi vari, ma anche i grassi vegetali ed animali, come il burro e la margarina, che residuano dalla cottura e dalla frittura, non devono essere versati in fognatura o dispersi nell’ambiente, perché fortemente inquinanti.
Infatti, lo smaltimento di questi liquidi difficilmente da trattare negli impianti di depurazione, sono una delle cause principali dell'inquinamento del nostro bellissimo mare. Quindi, invitiamo tutti ad utilizzare questi contenitori, raccogliendo l'olio usato in bottigliette di plastica e conferendolo nei tre punti citati precedentemente.
L’olio alimentare esausto può invece essere trasformato in altri prodotti industriali o in biodiesel, carburante alternativo a basso impatto ambientale. M.mattioli

Vademecum per una corretta raccolta differenziata (M.mattioli)

COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA -
A volte può succedere che, per fretta o confusione, gettiamo nella differenziata gli scontrini o la carta sporca di cibo. Ancora oggi sono tanti gli errori che si commettono quando si fa la raccolta differenziata. Piccoli errori certo, ma se non si commettessero ne deriverebbe sicuramente un decisivo miglioramento della qualità della raccolta, a tutto vantaggio dell’ambiente. In genere, trovate le regole su come separare i materiali direttamente sui cassonetti adibiti alla raccolta ma non sempre è facile capire se quel determinato rifiuto deve essere riciclato oppure buttato via perché non recuperabile.
ERRORI NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA: COME EVITARLI -
Vediamo allora, passo per passo, come evitare gli errori più comuni e risparmiare tempo:
COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELLA PLASTICA -
Tra tutti i materiali che è possibile riciclare, la plastica è tra quelli che maggiormente si prestano a un riciclo completo. Largo spazio quindi a bottiglie, buste della pasta, flaconi dei prodotti utilizzati per le pulizie, vaschette del gelato, cassette e retine di frutta e verdura, vasetti dello yogurt e ancora incarti trasparenti di brioches e caramelle. Non differenziate invece nella plastica tutti quei rifiuti che presentano residui di materiali organici, ad esempio il cibo che potrebbe fermentare nel cassonetto, o residui di sostanze pericolose come vernici e colle. Ricordate sempre che tutti i contenitori devono essere puliti, svuotati e schiacciati. Togliete le eventuali etichette di carta e nel caso dei vasetti di yogurt lavateli prima di inserirli nel sacchetto della plastica.
COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEL VETRO -
Le bottiglie, i bicchieri, i barattoli e i vasi di vetro devono essere invece conferiti nel cassonetto del vetro dove non dovete però buttare via anche  lampadine, neon, specchi, bicchieri di cristallo e contenitori in pirex, tutti materiali che devono essere riciclati in maniera differente. Anche in questo caso è bene che i contenitori siano puliti e soprattutto vuoti: non inserite nel cassonetto bottiglie di vetro piene o semi-piene anche se si tratta solo di acqua.
 Come ridurre gli imballaggi inutili, così produci meno rifiuti e sprechi di meno
COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELLA CARTA -
Per quanto riguarda carta e cartone, potete riciclare giornali, scatole, cartoni ben piegati ma anche quaderni, scatole del latte, dei succhi di frutta, dei corn flakes e vaschette porta-uova in cartone. Non buttate nei bidoni della carta quella unta, quella da forno e piatti e bicchieri di carta. Appiattite sempre le scatole e comprimete gli scatoloni in modo da ridurre gli imballaggi di grandi dimensioni in piccoli pezzi.
COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELL’UMIDO -
Gli avanzi di cibo, gli alimenti andati a male, le bucce della frutta, i sacchetti del tè e i fondi del caffè, i fiori secchi e i tovaglioli di carta vanno conferiti invece nel contenitore dell’umido. Non dimenticate di sistemare i materiali in sacchi ben chiusi prima di buttarli via.
COSA BUTTARE NELL’INDIFFERENZIATA -
I materiali unti e sporchi, i piatti e le posate che vi abbiamo detto di non riciclare nella carta, cd e dvd, i giocattoli, i fiori finti, i sacchetti dell’aspirapolvere, gli spazzolini e le videocassette devono finire invece direttamente nell’indifferenziata ossia nel cassonetto in cui rientrano tutti quei rifiuti che non possono essere riciclati. Ricordate inoltre che bicchieri, tazze e piatti di ceramica, se si rompono, non devono essere gettati nel vetro ma nell’indifferenziata in quanto si tratta di materiali che non è possibile riciclare

Raccolta differenziata porta a porta

#S.#Onofrio - A breve inizierà la campagna di formazione di tutta la cittadinanza santonofrese, per la #Raccolta #Differenziata porta a porta. Saranno coinvolte tutte le squadre di calcio di Sant'Onofrio, dove rione per rione distribuiranno il materiale informativo e daranno informazione sulla corretta distinzione dei rifiuti solidi urbani.

La differenziata è alle porte

Si è svolta ieri (12 ottobre 2016) a Sant'Onofrio un'importante riunione propedeutica all'imminente partenza di un nuovo modello di raccolta differenziata.
Dopo l'approvazione del regolamento per la gestione e raccolta dei rifiuti urbani e assimilati, avvenuta lo scorso 15 luglio (qui il link al regolamento), l'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Onofrio Maragò, ha proseguito il percorso finalizzato a ricercare soluzioni innovative, per rendere la raccolta differenziata una realtà tangibile.

In questo contesto, dopo solo tre mesi dall'insediamento, ieri è stato presentato presso il centro di aggregazione Falcone Borsellino il nuovo piano di raccolta differenziata porta a porta.

Ad ascoltare un inusuale pubblico: quello delle squadre di calcio e delle scuole calcio di Sant'Onofrio. Infatti, grazie ad un accordo stipulato nei giorni scorsi, saranno proprio i giovani sportivi santonofresi che, con il proprio carico di vitalità, già dai prossimi giorni veicoleranno numerose informazioni agli abitanti del paese.

I vari modelli di cestino per l'umido che verranno distribuiti.
Più in grande la compostiera che verrà consegnata su richiesta.
Un briefing importante per comprendere le modalità con cui si svolgerà la raccolta differenziata a Sant'Onofrio e illustrare i motivi per i quali non è più possibile procrastinare oltre quello che è un atto di civiltà per gli abitanti e un impegno per il futuro.

Il sindaco ha sottolineato come dal punto di vista economico non sia più sostenibile una gestione dei rifiuti nella modalità attuale. Ha specificato che ad oggi le percentuali di differenziata, sono ben al di sotto della soglia stabilita dalla Regione Calabria, pari al 35%, pertanto il conferimento a discarica dell'indifferenziato ha per le casse del Comune (e quindi dei cittadini) un costo di 170€ a tonnellata, cifre che imporranno un aumento della tariffa TARI.

Cambiare tendenza avrà quindi un riscontro tangibile sulle tasche dei cittadini.

Maragò ha voluto inoltre esporre l'idea di un paese che possa essere percepito come il salotto buono della propria casa, soffermandosi sulla necessità civica di cambiare rotta. Ed è proprio su questo punto di vista che l'amministrazione vuole accendere i riflettori con l'aiuto delle squadre di calcio.

Nei prossimi giorni, saranno proprio i componenti delle associazioni sportive a distribuire i cestini per la raccolta dell'umido. Inoltre chi avesse la disponibilità di un giardino o un piccolo orto potrà richiedere la compostiera, per diminuire ulteriormente la quantità di rifiuti conferita.
Contestualmente verrà consegnato materiale informativo, utile per comprendere il modo corretto per differenziare i rifiuti, oltre al calendario settimanale con le indicazioni delle giornate di raccolta.

Con l'impegno delle squadre di calcio, che saranno in prima fila e parte parte attiva di un progetto che si pone l'obiettivo di raggiungere in breve tempo alti livelli di raccolta e ottima qualità del differenziato, siamo convinti che i santonofresi risponderanno con passione a questa sfida culturale.

Misura 11 “Agricoltura biologica” del PSR Calabria 2014/2020, annualità 2016


Misura 11 “Agricoltura biologica” del PSR Calabria 2014/2020, annualità 2016.
Sono disponibili sul sito internet www.calabriapsr.it le graduatorie relative alla Misura 11 del Psr Calabria 2014/2020, annualità 2016
Il dirigente generale del Dipartimento regionale all’Agricoltura, Carmelo Salvino, comunica che sul sito internet www.calabriapsr.it sono stati pubblicati gli elenchi regionali provvisori dei beneficiari della “Misura 11 Agricoltura Biologica” del PSR Calabria 2014/2020, annualità 2016, redatti in collaborazione con l’Arcea.
Per la Misura 11, sono pervenute circa 6.500 domande di sostegno/pagamento. In particolare, 2.555 sono le domande risultate ammissibili per l’intervento 11.01.01 “Pagamenti per l’introduzione di metodi e pratiche biologiche” e 2.926 le domande ammissibili per l’intervento 11.02.01 “Pagamento per il mantenimento di metodi e pratiche biologiche”.
“L’obiettivo della Misura 11 – ha affermato il Dirigente Salvino – è quello di favorire l’introduzione ed il mantenimento di tecniche di coltivazione rispettose dell’ambiente, che conservino i suoli e siano in grado di contribuire a mitigare i cambiamenti climatici. Molto importante, dunque, il sostegno del Programma di Sviluppo Rurale alle pratiche bio, tenendo conto tra l’altro che la Calabria è la seconda regione italiana in termini di produzione biologica”.
“Gli elenchi regionali provvisori della Misura 11, relativa all’agricoltura biologica – ha detto ancora Salvino – sono stati redatti attraverso procedure istruttorie totalmente informatizzate ed automatizzate. Un’apposita commissione, costituita da tecnici del Dipartimento Agricoltura, coadiuvati da esperti informatici di ARCEA, ha provveduto, sotto il coordinamento delle competenti strutture regionali, ad effettuare controlli amministrativi e verifiche delle posizioni di ogni singolo beneficiario, nel rispetto dei requisiti di ammissibilità richiesti nel bando”.
“Il lavoro del Dipartimento Agricoltura – ha concluso Salvino – vuole garantire ai potenziali beneficiari delle risorse del PSR rapidità, trasparenza ed imparzialità”. Per l’annualità 2016 della Misura 11, saranno liquidati 25 Milioni di Euro, che vanno ad aggiungersi ai 50 Milioni che saranno erogati relativamente alla Misura 13 “Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici”, annualità 2016, i cui elenchi regionali provvisori dei beneficiari sono stati pubblicati lo scorso 23 settembre”.
Fonte Zoom 24 

Sant’Onofrio: attivato servizio pulmino per il trasporto disabili

Un nuovo mezzo di trasporto per il Comune di San’Onofrio, finalizzato alla dislocazione delle persone diversamente abili a costo zero. L’iniziativa  illustrata dal Sindaco Onofrio Maragò, che sancisce l’avvio di un servizio utile per la comunità santonofrese e non solo. Infatti,  l’attuale Amministrazione offre la disponibilità di tale mezzo ai comuni limitrofi, così da poter aiutare altre Amministrazioni locali, ma soprattutto altre famiglie situate nel comprensorio del vibonese.
Per il nostro comune è motivo di orgoglio, cita il Sindaco, “poter aiutare tutti i cittadini che per avversità di vita, si trova giornalmente ad affrontare i disagi delle barriere architettoniche, che spesso sono ostacoli insormontabili.” Il comune rimane vicino a tutti quei cittadini che hanno bisogno di un sostegno e di aiuto utile, per poter affrontare i disagi quotidiani.
L’attuale Amministrazione attiverà una campagna di sensibilizzazione con l’intento di dare un segnale di senso civico. Pertanto, educare  al rispetto delle segnaletiche soprattutto quelle destinate alle zone gialle, adiacenti al posto per diversamente abili, marciapiedi che terminano con rampe per disabili sempre spesso ostacolati da parcheggi selvaggi.

Sempre nel quadro, di rendere fruibili le strutture scolastiche, l’Amministrazione di Sant’Onofrio ha predisposto vari interventi strutturali nelle scuole comunali. Dove si è predisposto la costruzione di rampe e altri interventi. M.Mattioli

Volantinaggio selvaggio

#Volantinaggio #Selvaggio  Un fenomeno da bloccare! Quante volte vi è capitato di arrivare a casa ed avete trovato l'intera buca della posta sommersa da volantini pubblicitari? O peggio ancora, vie intere del paese inondate da svariati volantini giacenti per terra, rovinando il decoro urbano e rendendo vano ció che gli operatori comunali ore prima avevano ripulito. Bisogna subito regolamentarlo e imporre alla grande distribuzione regole precise M.Mattioli

Sant'Onofrio: mostra Settembre Arte -

Inaugurazione della mostra "Settembre Arte" da parte dell'artista Franco Petrolo, che in occasione della festa della Santa Croce illustra le preziose opere ai Sindaci di Vazzano e Sant'Onofrio... La mostra rimarrá aperta per tutto il mese di settembre. Tutta la cittadinanza è invitata a visitare il padiglione sito presso Piazza Umberto I. M.Mattioli

Sant'Onofrio: lavori di pavimentazione nel cimitero comunale.

In occasione della commemorazione dei defunti del 2 novembre prossimo, un gruppo di volontari coadiuvati dall'Amministrazione comunale si sono resi partecipi alla pavimentazione di alcuni viali del cimitero, rendendo la stessa area percorribile anche in occasione di pioggia. Infatti, alcune aree dopo anche brevi precipitazioni, divenivano insidiose. Il Sindaco Maragó, ringrazia tutti i volontari per la preziosa partecipazione...Gli stessi lavori proseguiranno nei prossimi giorni ...M.Mattioli 

Molti i danni subiti da Sant'Onofrio dopo i recenti nubifragi

Dagli inizi di settembre, tutto il territorio è stato investito da forti piogge, con un'intensità decisamente fuori dall'ordinario soprattutto fra l'otto e il nove del mese.

La comunità di Sant'Onofrio, proprio in occasione di queste eccezionali precipitazioni atmosferiche ha subito molti danni, concretizzati non solo in brevi interruzioni delle sedi stradali carrabili e pedonali, a causa di frane di vario tipo (prontamente arginati), ma anche particolarmente rilevanti per la sicurezza della popolazione e la conservazione del suolo. La devastazione subita dalla viabilità, fossi, rete idrica e fognante saltate in vari punti del centro urbano, hanno gravemente compromesso le già precarie condizioni.

L'Amministrazione Comunale si è fatta carico in prima persona di arginare le gravi emergenze occorse. Con i pochi mezzi comunali disponibili e le esigue economie di bilancio, è stato soprattutto l'impegno di consiglieri e assessori assistiti da operai del Comune e da alcuni volontari, con il sindaco Maragò in prima linea, che ha permesso di evitare spiacevoli conseguenze.

Tuttavia non si può più evitare si evidenziare che lo stato di dissesto che caratterizza la condizione attuale di molte infrastrutture è tale da creare un pericolo certo e grave per l’incolumità dei numerosissimi utenti, in particolare la Strada Provinciale Sant'Onofrio-Vibo Valentia (SP4) , fondamentale e insostituibile servizio di viabilità locale, è ormai divenuta un pericolo costante, con un rischio idrogeologico di grado talmente elevato da sconsigliarne l'uso in occasioni di piogge anche lievi.
A questo si aggiunga che il guardrail non svolge più la funzione di sicurezza stradale, ma addirittura è fonte di situazioni di pericolo soprattutto durante la guida notturna ed in condizioni di nebbia.

Non meno gravi sono le condizioni in cui versa il Depuratore Comunale, il quale sta seriamente rischiando il crollo con conseguenze gravi, anche di tipo ecologico, non solo per la popolazione di questo Comune ma per l’intero territorio Provinciale.

Esteso è l'elenco di tutte le vie che hanno subito il definitivo tracollo strutturale.
La violenza dell’acqua che trasportava detriti ha sollevato il manto bituminoso e creato profonde buche nel centro abitato e nella periferia e le esondazioni dei torrenti Lavatoio e Scotrapiti hanno ulteriormente danneggiando i terreni limitrofi.

Per questi motivi l'amministrazione comunale si è prontamente mossa, depositando presso i competenti enti una relazione illustrativa circa la drammatica situazione allo stato e proponendo delle soluzioni che hanno la caratteristica dell'urgenza.

Non è possibile posporre ulteriormente l'inizio dei lavori.

Per questi motivi invitiamo i vari enti coinvolti a voler provvedere alla messa in sicurezza delle infrastrutture di propria competenza.

Altresì chiediamo la collaborazione delle istituzioni al fine di poter concludere con successo tutti gli adempimenti necessari a cominciare i lavori necessari al ripristino delle infrastrutture comunali, con lo slancio di chi ha in mente la priorità di porre il territorio in condizioni di stabilità idreogeologica e quindi dare nuovamente alla popolazione la tranquillità e la serenità che meritano.

Auguri inizio anno scolastico

Al Dirigente, Agli insegnanti, Al personale e agli alunni tutti
Dell’Istituto Comprensivo Statale di Sant’Onofrio

L'inizio di un nuovo anno scolastico è un momento emozionante, importante e intenso, perché trasmette fiducia nel futuro di cui tutti dobbiamo sentirci protagonisti. La scuola deve istruire e formare cittadini consapevoli e critici, liberi di pensare, capaci di affrontare le sfide della vita, di dare un senso alle conoscenze, trasformandole in competenze

Il primo augurio va ai piccoli che entrano a scuola per la prima volta, con la speranza che i loro occhi sul mondo siano sempre fiduciosi, sorridenti e pieni di curiosità come in questo giorno.

A tutti gli studenti vogliamo rivolgere il nostro augurio che questo anno scolastico possa essere un prezioso contributo per costruire l'irripetibile e unico edificio che è la vostra vita. Non sprecate le occasioni che vi vengono offerte, "usate" bene e fino in fondo la scuola, servitevene per la vostra persona, per comprendere meglio la realtà che vi circonda e per costruire relazioni con gli altri. Abbiate sempre un atteggiamento positivo e costruttivo nei confronti di tutto e di tutti, avendo fiducia in voi stessi e nelle istituzioni.

Agli insegnanti, che accompagneranno i nostri ragazzi auguriamo che le vostre competenze e fatiche possano essere ben ripagate. Da genitori, prima che da amministratori, apprezziamo e riconosciamo l'importanza della vostra preziosa e delicata professione.

Ai genitori e alle famiglie chiediamo di collaborare con la scuola per fare in modo che i nostri figli si sentano coinvolti nel processo della loro crescita e maturazione.

Come Comune di Sant’Onofrio abbiamo investito, anche per questo nuovo anno, nell'edilizia scolastica per restituire finalmente, agli studenti e alla comunitàabbiamo effettuato interventi nelle scuole scuola materna fornendo sedie per tutte le sezioni sprovviste, abbiamo ritinteggiato le aule della scuola elementare e fornito nuovi banchi, sedie e cattedre alle nuove classi che si andranno a formare nella scuola secondaria, adeguandola anche con giusta rampa per diversamente disabili.

Daremo il nostro impegno per attuare politiche volte a facilitare l'integrazione degli alunni in condizioni di svantaggio e nel favorire la qualificazione del sistema scolastico.

Infine, ma non per importanza, un saluto anche a tutto il personale ausiliario e non docente cuirivolgiamo il ringraziamento per la loro attività di supporto e di collaborazione, indispensabile affinché ogni istituto scolastico possa funzionare, offrendo le condizioni di un ambiente favorevole allo studio.

Cordialmente      

L’assessore Rosa Ferraro
Il Sindaco Onofrio Maragò

Contributo a fondo perduto fino al 50% per l’acquisto o il noleggio di trattori e macchine agricole

Soggetti beneficiari
Le aziende agricole che possono accedere agli incentivi sono le imprese individuali, le società agricole e le società cooperative operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Tipologia di iniziative ammissibili
Saranno finanziati gli investimenti per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole o forestali caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore e il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende, nel rispetto del regolamento 702/2014 della Commissione europea. 
I progetti finanziati dal bando Isi-Agricoltura 2016, in particolare, possono prevedere l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di due beni al massimo, da associare secondo il seguente schema:
  • un trattore agricolo o forestale più una macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio;
  • una macchina agricola o forestale dotata di motore proprio più una macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio;
  • due macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio.

Entità e forma dell'agevolazione
Il contributo in conto capitale coprirà il 50% delle spese ammissibili sostenute e documentate dalle imprese agricole dei giovani agricoltori, mentre le altre aziende agricole non composte da giovani agricoltori potranno richiedere un contributo massimo del 40%  delle spese ammissibili. I progetti da finanziare devono essere tali da comportare un contributo compreso tra un minimo di 1.000 euro e un massimo di 60.000 euro.
Procedura di selezione
La procedura di assegnazione degli incentivi è del tipo valutativa “a sportello” e terrà conto dell’ordine cronologico di presentazione delle domande. La valutazione avverrà sulla base di una serie di parametri che determineranno il raggiungimento o meno della soglia minima di ammissibilità, pari a 100 punti.

Iter di presentazione delle domande
Sarà possibile inviare le domande di agevolazione dal 10 novembre 2016 al 20 gennaio 2017. Pertanto, le aziende agricole interessate a richiedere l’agevolazione, possono inviare preliminarmente all’indirizzo e-mail info@bftl.net le seguenti informazioni:
  1. Denominazione dell’impresa, specificando se si tratta di imprese individuali, di società agricole o di società cooperative;
  2. Età del titolare dell’impresa individuale o dei soci in caso di società;
  3. Recapiti telefonici;
  4. Regione, provincia e Comune in cui è ubicata l’azienda agricola;
  5. Tipologia di beni da acquistare o da noleggiare e l’importo massimo dell’investimento previsto;

Le aziende agricole che avranno inviato le suddette informazioni preliminari saranno ricontattate da un nostro Consulente al fine di fornire tutte le informazioni necessarie e per valutare la fattibilità.
Successivamente seguirà l’assistenza nella predisposizione, nello sviluppo del business plan e nell’invio della domanda di agevolazione non appena verrà aperto lo sportello di valutazione da parte dell’INAIL

Sant’Onofrio: pronti per il primo giorno di scuola

Sabato 10 Settembre, un gruppo di volontari di S.Onofrio, uniti ad alcuni Consiglieri dell’attuale Amministrazione comunale sono entrati in azione ripulendo da sterpaglie ed erbacce, presenti nelle vicinanze degli edifici scolastici.
Un'operazione di bonifica ispirata dalla necessità di rendere fruibili e sicuri le strutture scolastiche, dove gli alunni nella giornata di mercoledì 14 Settembre rientreranno tra i banchi di scuola.

Sempre con l’ausilio dei volontari si è proceduto ad imbiancare le aule della scuola utilizzando pittura di origine naturale e garantendo soprattutto il rispetto nell'uso dei colori previsti dalla normativa vigente.
Il tutto rivolto a garantire accogliente uno dei luoghi più significativi per una comunità e di valorizzare il pregevole patrimonio scolastico.

Il Sindaco Maragò ringrazia tutti i volontari che hanno collaborato nella pregevole opera, ridando lustro a tutti gli edifici della scuola elementare.

Un contributo importante  che serve a tutta la comunità per l’avvio del nuovo anno scolastico. 
M.Mattioli

Più sicurezza con il bando Isi-agricoltura 2016

Un contributo fino a 60mila euro per finanziare gli investimenti per l'acquisto o il noleggio con patto di acquisto di macchine o trattori agricoli e forestali innovativi per l'abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore e il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende. E' quanto prevede il bandoIsi-agricoltura 2016, che mette a disposizione delle micro e piccole aziende del settore agricolo 45 milioni di euro a fondo perduto – 20 milioni di euro erogati dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali e altri 25 milioni dall'Inail – per migliorare le condizioni di sicurezza, in un comparto dove più del 50% degli incidenti mortali avvengono con macchine e trattori.

Gli stanziamenti, distribuiti in budget regionali e provinciali, sono ripartiti in due assi: 40 milioni di euro per la generalità delle imprese agricole (imprese individuali, società agricole, società cooperative) e 5 milioni per i giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria. Ogni azienda può presentare una sola domanda per l'acquisto o il noleggio con patto di acquisto di due beni al massimo.

Tra il 10 novembre 2016 e il 20 gennaio 2017 le imprese dovranno inserire sul sito web dell'Inail i propri dati aziendali e le informazioni relative al progetto per cui richiedono il finanziamento (per un massimo appunto di 60mila euro). Le aziende che avranno i requisiti potranno inviare la propria domanda attraverso lo sportello informatico, le cui date e gli orari d'apertura e chiusura saranno pubblicati sul portale dell'Istituto a partire dal 30 marzo 2017. La pubblicazione degli elenchi in ordine cronologico evidenzierà le imprese in posizione utile per accedere ai contributi, i quali potranno coprire il 50% delle spese ammissibili sostenute e documentate dalle imprese agricole dei giovani agricoltori e il 40% dei costi sostenuti da tutte le altre aziende. 

"Il bando Isi-Agricoltura – ha dichiarato Massimo De Felice, presidente dell'Inail – incentiva interventi in un settore statisticamente caratterizzato da elevato rischio di infortunio e contribuisce a migliorare lo stato dei mezzi di lavoro che non garantiscono sicurezze ed efficienza".

L'operazione è stata realizzata in collaborazione col ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. "Sostenibilità, innovazione e sicurezza sono i tre principi cardine di questo intervento – ha aggiunto il ministro Maurizio Martina – Contribuiamo ad ammodernare il parco macchine in attività nei nostri campi, mirando soprattutto a prevenire i rischi sul lavoro".

Finalmente approvati i Bilanci

Nell’ultima seduta del Consiglio Comunale del 30 luglio, l’Amministrazione guidata da Onofrio Maragò ha approvato il Bilancio di previsione 2016.

In poche settimane si è chiusa una partita giocata male e che avrebbe potuto portare a conseguenze catastrofiche per l’Ente: lo scioglimento del Consiglio.
Per poter comprendere i motivi che hanno portato a slittare di tre mesi l’approvazione dei bilanci è opportuno premettere una serie di considerazioni.

Il 5 giugno S.Onofrio  ha cambiato Amministrazione.
Anche durante la campagna elettorale la Prefettura di Vibo aveva ammonito l’Amministrazione Rodà ad approvare sia il bilancio 2015 che quello di previsione 2016, senza, però, ottenere alcuna risposta. Circostanza grave, poiché Rodà non era riuscito ad ottenere, inspiegabilmente, i necessari pareri dal revisione dei conti.

Il nuovo Sindaco delle "Tre Spighe" ha subito contattato la Prefettura ed in pochi giorni ha riportato la situazione alla normalità, dando alla nostra Comunità un sospiro di sollievo.


Estratto del Consiglio Comunale del 15 luglio 2016

Già nel Consiglio Comunale del 15 luglio, il Sindaco aveva stigmatizzato il comportamento irresponsabile della precedente amministrazione, che non era riuscita ad assolvere i propri doveri.

I Consiglieri di minoranza Lopreiato e Riga il 22 luglio si sono astenuti dal voto, che ha portato all'approvazione del bilancio consuntivo 2015: bilancio, sostanzialmente, di chiusura dell’Amministrazione Rodà. Come per dire: Lopreiato e Riga bocciano l’Amministrazione Rodà.

Ma c’è di più: nella seduta del 30 luglio, i Consiglieri di minoranza Lopreiato e Riga si sono, addirittura, assentati durante la votazione del bilancio di previsione 2016, predisposto sempre dall’Amministrazione Rodà.


Consiglio Comunale del 22 luglio 2016

Il Sindaco Maragò ha voluto informare i Consiglieri ed i Cittadini delle numerose difficoltà che si stanno via via affrontando, non da ultima la soluzione alle numerosissime problematiche sollevate dalla Corte dei Conti, che mette fortemente in discussione anche i conti del 2014.

Dunque, il bilancio consuntivo 2015 e quello di previsione 2016 sono stati approvati dalla maggioranza che oggi governa il paese: Lopreiato e Riga non hanno partecipano al voto e Bulzomì e Arcella hanno votato contro.

L’Amministrazione Maragò ha già dimostrato di saper assumere le proprie responsabilità, al fine di fornire soluzioni legittime e trasparenti e far in modo che la Comunità santonofrese riprenda coscienza che amministrare meglio è possibile.

Ovviamente, i bilanci sono stati approvati con tutte le le riserve del caso e solo per scongiurare il commissariamento dell’Ente; il Sindaco si è riservato di procedere alla verifica di tutta la documentazione contabile.


Estratto del Consiglio Comunale sul bilancio di Previsione 2016-2018 (Parte 1 di 2)



Estratto del Consiglio Comunale sul bilancio di Previsione 2016-2018 (Parte 2 di 2)

Costituzione Consulta delle Associazioni delle persone disabili e delle loro famiglie

Nel Consiglio Comunale del 30 luglio 2016 è stata costituita a Sant'Onofrio la "Consulta delle Associazioni delle persone disabili e delle loro famiglie"

La costituzione è stata approvata all'unanimità, con gli auspici delle opposizioni affinché sia utilizzata per un effettivo coordinamento delle necessità del territorio e non si trasformi in un ulteriore ostacolo burocratico.

L'Assessore alla Famiglia Rosa Ferraro, nella sua relazione ha comunque chiarito quali vogliano essere gli obiettivi che la Consulta si prefigge. Ecco un estratto della relazione:



Il 21 maggio 2001, 191 Paesi partecipanti alla 54^ Assemblea Mondiale della Sanità hanno accettato la nuova Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (International Classification of Functioning, Disability and Health - ICF) come “standard di valutazione e classificazione di salute e disabilità”. Lo scopo generale dell’ICF è quello di fornire un linguaggio standard e unificato che serva da modello di riferimento per la descrizione delle componenti della salute e degli stati ad essa correlati.

La disabilità è la condizione di chi, in seguito a una o più menomazioni, ha una ridotta capacità d'interazione con l'ambiente sociale rispetto a ciò che è considerata la norma, pertanto è meno autonomo nello svolgere le attività quotidiane e spesso in condizioni di svantaggio nel partecipare alla vita sociale.

Una persona è definita “disabile” se presenta gravi difficoltà in almeno una delle seguenti dimensioni:
  • difficoltà nel movimento
  • difficoltà nelle funzioni quotidiane
  • difficoltà nella comunicazione (vista, udito o parola)
Quando una persona, ha una disabilità di qualsiasi natura essa sia, spesso tende ad essere identificata a primo impatto, come un soggetto in difficoltà, che ha necessità particolari a cui bisogna dare una risposta nel modo più veloce e impersonale possibile seguendo "sterili" standard diagnostici, considerando secondo questa prospettiva la disabilità come fenomeno che descrive totalmente e racchiude dentro di sé l'identikit della persona che abbiamo di fronte.

 Stephen Hawking, una delle menti più brillanti al mondo,
vive una grave situazione di disabilità
Credo che sia fondamentale invece seguire una strada diversa ed essere un po' più aperti e cercare di aprire le menti per capire e imparare da loro. La persona con cui entriamo in contatto prima di tutto è un individuo con specifiche peculiarità e caratteristiche che non possono essere racchiuse e "inglobate" nella sua disabilità. La persona disabile, vive spesso situazioni difficili, perché non solo si deve confrontare con i propri limiti, ma deve fare i conti con gli atteggiamenti di chiusura e con i tanti dubbi che le altre persone possono di frequente avere riguardo alle sue reali capacità e potenzialità.

Chi ha una disabilità, non chiede "corsie preferenziali", sente solo la necessità di essere ascoltato con le proprie peculiarità individuali e vuole essere parte integrante del proprio contesto di vita, con un ruolo attivo e di lotta per essere considerato non solo come una persona svantaggiata a cui la vita ha riservato qualche ostacolo e sorpresa in più, ma come una persona che come tutti gli altri vive a pieno la propria esistenza.
Disabilità e diversità per uno strano connubio vengono spesso collegate fra loro, chi è disabile si manifesta con la sua originalità rispetto alla norma e crea scompiglio, perché non "combacia" per le sue specifiche caratteristiche con lo stereotipo di "persona normale", però alla luce di quanto finora esposto è importante che la parola diversità non venga utilizzata e associata a un'altra parola per sottolineare l'espressione negativa e dispregiativa del termine; essere diverso, significa discostarsi dalla norma, ma questo non deve essere considerato di per sé negativo, perché dalla diversità si può e si deve imparare.

L’Amministrazione così come detto in campagna elettorale e come scritto in programma elettorale al punto 3.6, si propone, in linea con le normative OMS di aiutare e stare ancora più vicina alle associazioni, alle persone e alle famiglie con disabilità, creando la consulta comunale delle associazioni di persone disabili e delle loro famiglie.

Nasce per aiutare e rendere la “vita” più semplice alle persone con disabilità promuovendo integrazione all'interno delle scuole, del pubblico, nel sociale in genere e specialmente nelle proprie abitazioni.

La Consulta si adopererà a promuovere i bisogni definiti dal sistema di classificazione internazionale del funzionamento della disabilità e della salute (ICF) e degli altri sistemi che in seguito potranno essere adottati dall'Organizzazione Mondiale della sanità e in particolar modo vigilerà affinché ci sia piena accessibilità e fruibilità delle tecnologie riguardanti i sistemi di telecomunicazioni.
Sarà formata da un presidente, vive presidente, segretario e assemblea. La carica di presidente sarà ricoperta dal Sindaco o un assessore da lui delegato.

All'assemblea potranno partecipare tutte le associazioni tramite apposita comunicazione scritta indicando la persona incaricata a farne parte e dovrà altresì allegare l’iscrizione al registro di volontariato e una relazione in merito all'interesse delle problematiche delle persone con disabilità sempre se non indicate nello statuto. mentre per quanto riguarda i nuclei familiari con all'interno persone disabili, potrà partecipare sempre una sola persona delegata previa relazione indicanti gli interessi per i quali si desidera farne parte.

Questa Amministrazione vuole stare sempre più vicina alle persone disabili e creare le basi affinché questo prosegua anche in futuro, così da evitare situazioni spiacevoli, basta ricordare il mancato finanziamento del progetto "Case Accessibili" perché le pratiche non sono state consegnate per tempo dalla precedente amministrazione ai competenti uffici regionali.
Cari colleghi consiglieri, Amministrare Meglio è Possibile.



Copyrights @ Amministrazione Sant'Onofrio - Realizzazione EclypseGroup - Servizi Informatici per la Politica